Italian Blade 2015: 5 feriti, “Il make-up” è Croce Rossa

Anche le volontarie della Croce Rossa al lavoro per l’esercitazione
Viterbo, 30 giugno – Salvare gli ostaggi, questo era il compito che, oggi pomeriggio, è stato assegnato ai militari di Italian Blade 2015. La missione, è stata resa molto più realistica dall’intervento delle infermiere volontarie della Croce Rossa, che applicando delle tecniche di Make-Up cinematografico, hanno truccato cinque militari facendo comparire sui loro corpi ferite di vario tipo che assomigliavano in tutto e per tutto a vere ferite di guerra.
Lo spettacolo del tutto realistico che le truppe intervenute, per liberare gli ostaggi, si sono trovate davanti non le ha intimorite. Hanno continuato l’azione come previsto eliminando i componenti ostili della fazione contrapposta e consentendo il recupero degli ostaggi feriti, e il loro successivo trasferimento presso l’ospedale da campo allestito presso l’aeroporto “Fabbri” di Viterbo. L’esercitazione, che simulava una delle tipologie di missioni che le forze europee potrebbero trovarsi ad affrontare nei teatri operativi, ha coinvolto le truppe e gli elicotteri di tutte le nazioni che stanno prendendo parte all’Italian Blade 2015, le quali hanno dimostrato ancora una volta di aver raggiunto, in questi dieci giorni oramai trascorsi insieme, un ottimo livello di interoperabilità e di capacità di collaborazione imparando ad agire in maniera sinergica, come fossero un’unica Forza Armata. La presenza della Croce Rossa, ha sottolineato ancora una volta l’importanza che ricoprono i rapporti delle Forze Armate con tutte le istituzioni di volontariato che spesso offrono il loro operato e concorrono alla buona riuscita delle attività addestrative dei nostri militari.

.