Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 118

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 144

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 151

3° Reggimento Elicotteri per Operazioni Speciali “ALDEBARAN”

REOS

Il 3° Reggimento Elicotteri per Operazioni Speciali “ALDEBARAN” viene costituito il 10 novembre 2014 a Viterbo presso l’aeroporto “T.FABBRI”, ereditando il nome e la bandiera di guerra dell’ex 3° Reggimento AVES “ALDEBARAN” di Bresso (MI), disciolto in data 1 settembre 1998. Il Reggimento assorbe, quale pedina organica, il 26° Gruppo Squadroni REOS “GIOVE”, unità operativa già esistente e primo Reparto per il supporto alle Forze Speciali nella 3^ dimensione, storicamente costituitosi nel 2002 dalla fusione del 51° Gruppo Sqd. AVES “LEONE” di Viterbo ed il 39° Gruppo Sqd. AVES “DRAGO” di Alghero.

Il 19 novembre 2014, la bandiera di guerra appartenuta al disciolto 3° rgt. AVES “Aldebaran”, custodita presso il Sacrario delle Bandiere del Vittoriano di ROMA, viene concessa al 3° REOS a conferma della prosecuzione delle tradizioni di questa Unità. Il Reggimento è stato costituito a seguito di uno specifico progetto dello Stato Maggiore dell’Esercito nell’ambito della riorganizzazione del  comparto Forze Speciali (FS) dell’Esercito Italiano. Il reparto è stato elevato a livello reggimento, allo scopo di renderlo in grado di esprimere un più elevato “Level of Ambition” nel supporto della 3^ dimensione delle Forze Speciali Italiane rendendolo capace di fornire il framework di uno Special Operation Air Task Group (SOATG) a livello nazionale (interforze) e internazionale, con l’impiego di almeno due Special Operations Air Task Unit (SOATU) più eventuali Direct Support Task Unit (DSTU) ed il Combat Service Support (CSS) a favore di tutte le sue componenti.

Il Col. Andrea Di Stasio, già capo del gruppo di lavoro dello Stato Maggiore Esercito, responsabile dello studio del progetto, è ora il 1° comandante del 3° REOS.

Il Reggimento, già qualificato in ambito NATO quale SOATG, ha in organico tre linee di volo su CH47, AB412 e NH90 per la condotta delle operazioni nel Full Spectrum per le missioni specifiche delle FS (special recce, direct actions, military assistance, medical evacuation e counter terrorism) sia in territorio nazionale che fuori area.

Il motto del 3° REOS è la parola latina “durabo” che significa “resisterò”, mentre il nome “Aldebaran” è dedicato all’omonima stella, la più luminosa della costellazione del Toro, a similitudine di tutti i nomi dei Reggimenti dell’AVES (Antares, Sirio, Altair, Rigel, Vega).