Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 118

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 144

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 151

Il CAAE accoglie i velivoli storici

A IMG 879654

Le operazioni di recupero degli aeromobili dal museo storico della motorizzazione il 9 e il 10 agosto scorsi sembravano avessero voluto veder bene quella stella cadente nell’espressione dell’unico desiderio di poter rivedere quei mezzi nel luogo dove sono nati, cresciuti, invecchiati: il Centro Addestrativo Aviazione dell’Esercito di Viterbo.

E sembra quasi che questo desiderio sia stato realizzato proprio nelle giornate del 13 e del 15 settembre scorsi, quando una decina di baschi azzurri hanno contribuito allo scaricamento e alla sistemazione dei vecchi velivoli dell’ALE presso l’ex officina automezzi del Centro Addestrativo AVES. Auspicabilmente tale luogo verrà quindi ad essere, attraverso un’attenta riconfigurazione dei locali, la futura sede della sala museale ove sarà possibile ammirare gli aeroplani tandem (Piper L18C, L21, SM1019) e l’elicottero AB204 che hanno fatto la storia dell’Aviazione dell’Esercito.

Specialisti per passione, baschi azzurri per virtù. Ad accompagnare nel coordinamento delle attività il ten. col. Luca Ingrosso capo della sezione tecnica del Comando Aviazione dell’Esercito, ritroviamo il 1° mar. lgt. Gaetano Cerciello, il 1° mar. lgt. Angelo Di Natale, il 1° mar. lgt. Carlo Ricci, il CMCS Roberto Taddei supportati dal 1° CMCS Paolo Lulla, operatore al sollevatore.

Le attività del 13 e del 15 settembre hanno anche coinvolto l’8° rgt.“Casilina” e il 6° rgt. g. “Trasimeno”, già impiegati lo scorso agosto nelle operazioni di smontaggio delle semiali del SM1019 e del trasporto e recupero degli stessi velivoli; oltre ai ragazzi dello squadrone comando e supporti logistici “Grifo” del 1° gruppo squadroni “Sestante”.

Silvia Russo – Foto Russo

E’ intendimento del comandante dell’AVES convocare una specifica riunione entro la seconda decade di ottobre con tutti gli aventi causa: comando sostegno con i reggimenti di sostegno per il ricondizionamento degli aeromobili, CAAE per individuazione area/struttura da adibire a zona espositiva e ricondizionamento aeromobili, reggimenti sulla sede di Viterbo, presidenza ANAE, ufficio  amministrazione, ufficio. personale – sezione legale, al fine di definire una “way ahead” per giungere alla costituzione di un polo museale dell’AVES.

Articoli correlati: Ancora una volta: missione compiuta  – Velivoli storici dell’ALE –  Aeromobili all’Idra… si decolla!  – Aeromobili dismessi 

{gallery}News_9_2016/mezzi01{/gallery}