Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 118

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 144

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 151

Due soci ANAE all’UTE di Portogruaro

I Soci De Monte e Garofalo

In occasione del 40° anniversario del terremoto del Friuli del 1976, presso l’UTE di Portogruaro, i soci della sezione Rigel prof. Paolo Garofalo e gen. Sergio De Monte, hanno tenuto una conferenza sul ruolo e  l’intervento  dell’Aviazione leggera dell’Esercito  durante quella grande emergenza.

Un tema interessante e un ricordo doveroso per rendere onore al tributo e all’impegno delle Forze armate e in particolare al  5° reparto ALE Rigel di Casarsa, che per quei tragici eventi, fu insignito di medaglia d’argento al valor dell’Esercito. Paolo Garofalo, docente e relatore del corso, nell’introdurre l’intervento  del generale, ha ricordato che il De Monte, allora capitano fu uno dei primi elicotteristi  a effettuare la ricognizione  e  il soccorso sulle aree di Osoppo, Gemona e Trasaghis. Nella sua relazione Sergio De Monte ha evidenziato ai numerosi corsisti presenti, il delicato e importante ruolo svolto in quei tragici giorni dall’Aviazione leggera dell’Esercito, che per soccorrere la popolazione, ha impiegato personale e mezzi appartenenti ai reparti della specialità di tutto il territorio italiano rischierati presso la base del 5° Rigel.  Spesso, gli interventi immediati operati dall’elisoccorso, come ha precisato il De Monte,  furono determinanti  per la sopravvivenza di alcuni terremotati rimasti isolati.

Il  ruolo degli elicotteri non fu solo di soccorso alle popolazioni colpite ma anche concorso alle attività di ricostruzione e di ausilio alla popolazione che si protrasse fino  agli inizi degli anni ‘80.

Durante la conferenza, sono stati proiettati  immagini e filmati dell’epoca che hanno ancor più colpito e  interessato i numerosi presenti.