Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 118

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 144

Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.anae.it/home/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-person.php on line 151

Maria Concetta Micheli, pilota militare ad honorem

Buon  giorno  colleghi, vi chiamo così perché da ieri, a pieno titolo, sono entrata a far parte dei piloti militari. Il capo di stato maggiore dell’esercito e quello dell’aeronautica mi hanno conferito il titolo di pilota militare ad honorem durante una cerimonia che si è svolta al palazzo dell’esercito in Roma.


Con queste parole, a mezzo “WhatsApp” Maria Concetta Micheli, prima donna italiana pilota di elicottero, socia ANAE della sezione Muscarà, ha comunicato ai colleghi dell’AVES il prestigioso riconoscimento.

La cerimonia, si è svolta il 15 dicembre 2016, nella Biblioteca Militare Centrale di Palazzo Esercito, dove, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Danilo Errico, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli, ha conferito il brevetto militare ad “honorem” alla prima donna italiana pilota di elicottero, la signora Maria Concetta Micheli.

Il capo di stato maggiore, Generale Errico, pilota militare di elicottero dell’AVES, nel suo intervento ha sottolineato come la signora Micheli abbia nella sua vita contribuito notevolmente a far conoscere l’utilità e le potenzialità degli elicotteri nel mondo civile e ancora oggi rappresenti un esempio di coraggio, professionalità, preparazione e determinazione, valori propri del mondo militare e dei piloti dell’Esercito e dell’Aeronautica Militare

I lettori de “il BA” conoscono bene attraverso gli articoli che hanno raccontato la sua straordinaria storia e la sua coraggiosa  determinazione e ineguagliabile forza di volontà che le hanno consentito nel 1971, prima donna italiana, di conseguire il Brevetto n. 116 di pilota di elicottero presso la scuola Nardi sull’aeroporto di Bresso (Milano), permettendole di entrare a pieno titolo negli annali del “Guinnes World Recorder”.