Specializzazione al CAAE

Conclusi il 2° e 3° corso per formatore militare di materie tecnico-aeronautiche

Il 7 dicembre 2017, al Centro Addestrativo, è stata l’ultima giornata degli esami conclusivi del 2° e del 3° “corso per formatore militare di materie tecnico-aeronautiche”. La scuola, casa madre di tutti gli Specialisti e dei Piloti dell’Aviazione dell’Esercito, ha accolto 22 tra Ufficiali e Sottufficiali provenienti da tutti i Reggimenti di Sostegno e dal CAAE stesso che, cresciuti dopo anni di esperienza in ambito tecnico, sono tornati per interrare altri semi, le capacità didattiche necessarie per l’applicazione delle corrette metodologie di formazione, con la matura consapevolezza che essi germoglieranno ancora una volta, tornati ai Reparti. Molti anni dopo quelli piantati durante il corso basico, nelle stesse aule del Centro, e che hanno dato fruttiferi risultati.

In aula, la fisiologica agitazione scompare dopo qualche minuto dall’inizio di ogni presentazione, e gli aspiranti formatori tengono la loro prima lezione in aula, mostrando professionalità, maturità ed innate, quanto a loro ignote, capacità da relatori. I futuri istruttori, ancora una volta usciti dalle aule della “SAT”, costituiranno l’ossatura per i nuovi Centri di Formazione Manutentori, presso i Reparti della Specialità.

Il merito degli eccellenti risultati raggiunti dai frequentatori, e anche il mio personale ringraziamento, va agli istruttori dell’ufficio VOS della sezione standardizzazione tecnica  del Comando AVES, il Magg. Fabri, il Cap. Falconi, il 1° Lgt. Pizzullo, il Lgt. Greco ed al Comandante Col. Scopelliti, quale rappresentante del Centro Addestrativo, casa madre dell’Aviazione dell’Esercito.

L’articolo completo, sul prossimo numero de “il BA”

Un  frequentatore
Cap. Gabriele Riccioni