Esercito: scuola e baschi azzurri

Viterbo 29 maggio 2018. Si è svolta oggi presso l’aula magna dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Leonardo Da Vinci”, la consegna, al 1° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Antares”, di uno speciale strumento necessario alle manutenzioni del neo introdotto elicottero CH47-F da parte degli studenti della 5^ A dell’Istituto.

Lo strumento disegnato, progettato e realizzato dagli alunni che si stanno specializzando in costruzioni aeronautiche, verrà utilizzato, dal personale del 1° Reggimento “Antares”, durante le normali lavorazioni a bordo dell’elicottero CH47-F con lo scopo di controllare l’efficienza dei comandi di volo dell’aeromobile.

L’evento, inserito all’interno della cerimonia di fine anno della scuola, ha visto la partecipazione del Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, Gen. B. Paolo Riccò, del Presidente dell’Associazione Nazionale Aviazione dell’Esercito Gen. Sergio BUONO e di tutto il personale dell’Istituto “Leonardo Da Vinci”.

Il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, durante il suo discorso ha voluto rivolgere un particolare ringraziamento agli insegnanti e agli studenti di questo prestigioso Istituto che, nel corso degli anni, ha costantemente cooperato con l’Aviazione dell’Esercito confermando quel legame di studio e professionalità che oggi raggiunge il suo apice nella realizzazione di questo strumento.

Durante la cerimonia, è stato conferito al socio ANAE Lucio Dossi, istruttore volontario e socio dell’Associazione Nazionale Aviazione dell’Esercito, sezione Francesco Muscarà, un attestato di merito per aver personalmente collaborato, a numerose iniziative formative nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro. In particolare, per la dedizione e la cura con cui ha condotto il corso di manutenzione elicottero AB 2016, per il supporto nel modulo formativo “fattori umani” e per l’interesse e la cura con i quali ha seguito i corsi di informatica, di primo soccorso e di legislazione aeronautica.

L’Esercito da sempre incoraggia la collaborazione con le scuole al fine di creare la giusta sinergia tra gli istituti di formazione e le comunità militari sul territorio nazionale.